Una mano grande così


“Tu, ascolta, tu… Lo sai di cos’hai bisogno?”

“Di cosa?”

“Hai bisogno di uno con una mano grande così” aveva sentenziato Leah, “e sai perché?”

“Perché?” Ora sarebbe arrivata la spiegazione.

“Uno che se ne sta con la mano alzata, forte, ferma, come la statua della Libertà ma senza quel cono gelato. Solo con la mano aperta, in alto, e allora tu…” Leah sollevò la sua mano squadrata, ruvida, con le unghie rosicchiate e la agitò, come fosse un uccellino in volo, “… tu, da lontano, da qualsiasi punto della terra, vedrai quella mano e saprai che lì potrai posarti e riposare. E’ vero o no?”

[Qualcuno con cui correre, David Grossman]

 

 

Ed era proprio una mano quella che si alzava verso un cielo di piombo, sopra mille capi e mille più pensieri che sbandavano avanti e indietro in questa boccia per pesci nel quale nuotiamo senza perché.

E se una forza minuta aveva fatto spiccare quella mano in aria, come un passerotto, una cieca gravità le crollava addosso come pioggia di sassi.

Eppure stava lì. Alta, tesa, aperta. Sopra a tutti, e soprattutto aperta. Spalancata.

Avresti potuto afferarla e non avrebbe perso la sua fermezza.

Avresti potuto anche combatterla, ti avrebbe resistito, tanto era ferma.

 

Non avrebbe dimenticato quell’immagine, quella mano.

La cerca ancora, nuotando per le vie di questa boccia per pesci.

"Qualcuno con cui correre", David Grossman

“Qualcuno con cui correre”, David Grossman

Annunci

One comment

  1. cKlimt · maggio 10, 2013

    Trovo straziante, commovente quella chiusa.
    “La cerca ancora…”
    E’ vero per molti. E’ vero, per chi sa intuirla la forza di quella mano, la sua calma e la sua solida resistenza.
    Dietro a quella mano io scorgo anche uno sguardo: un modo di guardare e di sentire
    quello che da me (http://curiosidelmare.blogspot.it) chiamo “accoglienza”

    Piacere di essere giunto fin qui.
    Di aver trovato tracce di quella pazzia che porta a scrivere come fosse un lento respirare
    Come fosse il proprio ritmo di camminare per le strade del mondo

    Un caro saluto. Carlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...