Sulle spalle dei giganti

totem

TOTEM

 

Ho radicata in me l’attesa secolare

come le vene del mio legno

ho visto vite correre parallele:

tratti chiari, tratti scuri,

a tratti avvolgersi, cadere in amore.

Alcune giacciono per sempre nei miei nodi.

Ci sono uomini nel mio fusto;

generazioni sulle spalle dei padri.

Svettano lontane dalle ombre delle notti che annegano;

una dopo l’altra.

Ho messo ali ampie e bianche.

Spiccate il volo

oggi o domani

o tra mille anni.

Il giorno prima della fine del mondo.

Sono un totem senza tempo

su destini coraggiosi.

Annunci