Monumento

Un gomitolo di scapole

e vertebre

e capelli castani.

Si srotola in un inerpicarsi di grano

e nebbia

e vestiti leggeri.

Abbracciata a un pugno di ossa,

spogliata di tutti i ritagli.

Monumento alla memoria di sé.

Quattro costole 

pugnalate nel fianco,

tre nodi di spina dorsale.

E un solo, pesante,

capo ricurvo.

Foto di Lilla Conti

Foto di Lilla Conti

Annunci

Mi hai guardata a lungo

I tuoi occhi sono tornati da un paese arbitrario
Dove nessuno ha mai saputo che cos’è uno sguardo
Né ha conosciuto la bellezza degli occhi quella delle pietre
La bellezza delle gocce d’acqua e delle perle in uno scrigno

Paul Eluard

"Ritratto di Dedie", Modigliani

“Ritratto di Dedie”, Modigliani

La dipendenza

Createvi una dipendenza e vivete così.

Che sia la nuova serie americana, l’uomo che non avrete mai o le slot del bar sotto casa.

Lasciatevi pervadere da quel senso di pienezza che ne consegue.

Lasciatevi scorrere via dalle dita la corrente del mondo mentre abbandonate ogni idea di mondo.

Disperatevi allora.

Piangete le notti e poltrite di giorno.

"Morte e vita", Gustav Klimt

“Morte e vita”, Gustav Klimt